Aqua Reunion | Barbie Girl è questione di déjà-vu

TweetShareShare+

Wikipedia dice:”Karma (adattamento del termine sanscrito trascritto come kárman o più comunemente karman) […] indica, presso le religioni e le filosofie religiose indiane, o originarie dell’India, il generico agire volto a un fine, inteso come attivazione del principio di “causa-effetto”, quella legge secondo la quale questo agire coinvolge gli esseri senzienti nella fruizione delle conseguenze morali che ne derivano, vincolandoli così al saṃsāra, il ciclo delle rinascite.”

In parole povere, e da quello che abbiamo capito dopo svariate puntate della serie “My Name Is Earl“, se fai del male non aspettarti cose buone.
Detto questo la nostra domanda è: ma cosa avrà mai fatto di così terribile la Danimarca per beccarsi il ritorno degli Aqua?
Non vi ricordate chi sono? Sicuri?

Sì proprio loro.

Nel 1997 Barbie Girl ci ha ammorbato fino allo sfinimento, ha invaso le nostre orecchie, ha spinto la Bubblegum dance oltre i confini del trash, tanto odiosa da essere ricordata ancora oggi da chiunque.
Ed è successo cari amici, l’anno prossimo saranno passati i fatidici vent’anni per il singolo dalla voce nasale tra i più famosi della storia della musica anni ’90 (la cantate tutti con quella vocina, lo sappiamo) e per questo Lene Nystrøm, René DifSøren Rasted e Claus Norree riuniranno le loro forze per celebrare il lieto evento, o almeno è quello che riportano The Sun e The Indipendent.
Il 2017 danese pare sarà caratterizzato da un tour della band, pronta a riproporre suo più grande successo in occasione del traguardo raggiunto, dando il via ad una strana sensazione di déjà-vu, di quelle che ti fanno rimpiangere le modifiche di Matrix.

Sia chiaro, non siamo assolutamente contro le reunion, quando propongono qualcosa di qualitativamente valido, ma in questo caso ci sentiamo di dover dare tutto il nostro appoggio agli amici della Danimarca, sperando che non vengano annunciate per sbaglio delle tappe anche in Italia.

0 Comments Join the Conversation →